Marta e Davide sono molto giovani e di sicuro non possono aver visto l’acqua tingersi di rosso, come accadde fino al 1964. Ma nonostante ciò, hanno scelto di scattare le fotografie per il loro servizio prematrimoniale lungo le sponde del lago Tovel, uno dei più spettacolari laghi alpini italiani. Situato nella provincia di Trento, questo specchio d’acqua offre una trasparenza più unica che rara, in cui si specchiano le cime delle montagne, che sembrano racchiuderlo come in un abbraccio.

L’effetto è fenomenale e i due futuri sposi devono averlo intuito. Si presentano all’appuntamento con un abbigliamento adatto ad inoltrarsi per i sentieri che circondano il lago: Marta indossa un leggero vestitino senza maniche e stivaletti bassi, Davide ha optato per pantaloni lunghi, camicia con colletto alla coreana e sneakers. Inizia la passeggiata e con essa l’engagement shooting. Quando vedono una roccia sporgersi a picco sulle acque, i due fidanzati ci si arrampicano, lasciandosi immortalare, mentre alle loro spalle si ergono i monti che si riflettono nel lago.

Tutta la scenografia, monti ed alberi, riflessi nell’acqua a testa in giù, conferiscono agli scatti un che di magico e sognante, che solo un servizio prematrimoniale al lago Tovel può regalare.

Servizio prematrimoniale al Lago Tovel, in mezzo ai monti, a due passi dalle nuvole

Fino a verso la fine degli anni 60, le acque del Lago Tovel si coloravano di rosso, a causa di una particolare alga, che oggi non cresce più. Ma di sicuro questo strano avvenimento accadeva da secoli, dal momento che vi è anche una leggenda che tenta di spiegare il fenomeno. Secondo questa storia, tramandata di generazione in generazione, il lago si colora di rosso per ricordare il sangue versato dagli abitanti del luogo, che morirono per tentare di salvare la loro principessa da un feroce e crudele pretendente.

Ma anche oggi che il lago rimane tutto l’anno di un bel colore verde trasparente, il luogo sprigiona magia da ogni sasso, da ogni albero, da ogni nuvola che si specchia nelle sue acque. Marta e Davide passeggiano nel bosco assaporando l’attimo e si vede dai loro sguardi che questo è solo una piacevolissima pausa dai preparativi del matrimonio. Che avverrà presto. Dopodiché saranno sposati, ma negli anni a venire non potranno fare a meno di rispolverare il loro servizio prematrimoniale al Lago Tovel e ricordare quegli ultimi, teneri e romantici momenti da fidanzati.

Location: Lago di Tovel

FOTOGRAFO LE VOSTRE EMOZIONI, RACCONTO LA VOSTRA STORIA

Mi piace definirmi un fotografo di emozioni, più che un fotografo di matrimoni.
La fotografia, in qualche modo, riesce a scavare nel nostro animo e mettere a nudo i nostri sentimenti. Amo i dettagli perché rappresentano i punti chiave della storia di un reportage di matrimonio.
Da sempre appassionato di fotografia, ho trovato la mia personale visione nel reportage che con discrezione mi permette di catturare quella spontaneità che difficilmente viene valorizzata da altre tecniche.
Amo la discrezione perché davanti all’obiettivo ci sentiamo tutti vulnerabili.
Amo raccontare le emozioni perché sono l’unica verità che possediamo.

Fotografo di Matrimonio Ritratto di Matteo Braghetta