Chi l’ha detto che non sia possibile coniugare eleganza e spensieratezza? Sara e Matteo, con il loro matrimonio a Villa Marcello Loredan Franchin, hanno dimostrato che è possibile festeggiare le nozze in allegria, senza dover rinunciare alla raffinatezza che l’evento impone.

Una raffinatezza di cui non si sono voluti privare, nemmeno nel loro abbigliamento. Lui, assolutamente perfetto nel suo abito scuro, a contrasto con camicia e gilet chiari, abbinati all’elegante fazzoletto, che spunta discreto dal taschino della giacca. Lei, radiosa come non mai, in abito bianco, impreziosito da un corpetto finemente ricamato e da una fila di bottoncini sulla schiena, che occhieggiano discreti da sotto il lungo velo in tulle.

Per la cerimonia religiosa, Sara e Matteo hanno scelto la Chiesa di Fossalta di Piave, che dopo essere andata completamente distrutta durante la Prima Guerra Mondiale, è stata ricostruita interamente e dotata di un alto campanile, realizzato nello splendido e rinomato stile veneziano.

Il luogo perfetto per accogliere Matteo e Sara, che arriva in chiesa a bordo di una decappottabile bianca, la stessa su cui, al termine della cerimonia, salirà insieme a suo marito per raggiungere gli ospiti nella splendida villa che ospiterà il banchetto di nozze.

Villa Marcello Loredan Franchin a Ceggia: ovvero l’esclusiva raffinatezza dell’eleganza palladiana

Per il ricevimento nuziale, gli sposi hanno scelto la storica Villa Marcello Loredan Franchin, a una cinquantina di chilometri da Venezia, che ancora oggi appartiene alla famiglia che la acquistò ai primi del 1900. Grazie all’imponente opera di recupero strutturale, avviata dall’attuale proprietaria sotto la supervisione della Sovrintendenza dei Beni Ambientali, la villa accoglie i neo sposi e i loro ospiti con il suo elegante stile palladiano.

Uno stile caratterizzato dalle raffinate colonne della facciata principale, presenti anche in una delle sale interne e nel giardino, che Sara e Matteo hanno scelto come scenografia per gli scatti del loro album nuziale.

La location è da sogno, sia sotto i raggi del sole, che illuminano i giochi e le emozioni degli sposi e dei loro ospiti, sia al calar della notte, quando la raffinata illuminazione contribuisce a ricreare un’atmosfera sognante e davvero principesca.

L’ampia terrazza, la pista da ballo, la suite per gli sposi sembrano dettagli di poco conto, ma hanno contribuito a rendere il ricevimento di nozze a Villa Marcello Loredan Franchin un evento indimenticabile, tanto per i due protagonisti, quanto per i numerosi invitati, che sono stati coccolati dal loro arrivo alla loro partenza. E che ricorderanno per sempre l’emozionante matrimonio di Sara e Matteo.

Fotografo matrimonio Venezia

Per rendere il tuo matrimonio un evento unico e indimenticabile affidati all’esperienza di un fotografo per matrimoni a Venezia. Scegli il tuo reportage di matrimonio, dal luogo della cerimonia fino al ricevimento.
Le foto del matrimonio sono il modo perfetto per ricordare per sempre questo magico giorno e catturare la bellezza degli sposi e del loro amore.
Sei invece non hai ancora deciso quale sarà la location del tuo matrimonio, sono al tuo servizio per aiutarti in questa importante scelta.

Iniziamo questo viaggio insieme!

P.S. se vuoi chattare con me, scrivimi su Facebook Messenger.

Fotografo Matrimonio Link Facebook Messenger

FOTOGRAFO LE VOSTRE EMOZIONI, RACCONTO LA VOSTRA STORIA

Mi piace definirmi un fotografo di emozioni, più che un fotografo di matrimoni.
La fotografia, in qualche modo, riesce a scavare nel nostro animo e mettere a nudo i nostri sentimenti. Amo i dettagli perché rappresentano i punti chiave della storia di un reportage di matrimonio.
Da sempre appassionato di fotografia, ho trovato la mia personale visione nel reportage che con discrezione mi permette di catturare quella spontaneità che difficilmente viene valorizzata da altre tecniche.
Amo la discrezione perché davanti all’obiettivo ci sentiamo tutti vulnerabili.
Amo raccontare le emozioni perché sono l’unica verità che possediamo.

Fotografo di Matrimonio Ritratto di Matteo Braghetta